Scala 2018 – Luci ed ombre

La quarta edizione dello Scala Italy si è confermata, seppure con luci ed ombre, come uno degli appuntamenti importanti nel circuito delle conferenze europee, nonostante il calendario ormai affollato costringa a sgomitare un po’ per assicurarsi la presenza degli autori più in vista.

Algoritmi genetici con Scala: La Gioconda

In questo post racconterò come realizzare la copia di un’immagine utilizzando un algoritmo genetico scritto con Scala. Per capire meglio cosa ho fatto, date un occhio al video del post, tre differenti algoritmi genetici stanno riproducendo con dei cerchi colorati la Monna Lisa di Leonardo sfruttando al meglio le risorse del processore con un cluster scritto in Akka.

Scala: le case class

Dopo aver visto come creare una classe in Scala e come utilizzare i costruttori ausiliari vediamo oggi le case class. C’è da dire subito che le case class non sono delle classi speciali ma sono un’abbreviazione sintattica tanto semplice quanto molto, molto comoda e diffusa ovunque nel codice scritto in Scala.